Napoli è una città meravigliosa e la sua più grande peculiarità è di essere diversa da ogni altra città d’Italia.

Diversa per abitudini, per modo di vivere, per tradizioni e folklore.

Visitare Napoli per la prima volta può farti incappare in due grandi errori:

  1. il primo è quello di perderti le cose più belle da vedere, ma per questo stiamo rimediando con gli articoli del nostro blog; 
  2. il secondo è quello di fare degli errori che possono trasformarsi in piccoli inconvenienti.

Proprio per aiutarti ad evitare queste ultime situazioni, abbiamo deciso di realizzare questo piccolo vademecum con i nostri consigli da seguire per la tua prima visita in città.

Partiamo dalle informazioni utili per organizzare il viaggio, fino alle piccole linee guida da mettere in pratica quando sarai in città.

Cosa fare a Napoli alla tua prima visita: informazioni utili

Quando pianifichi la tua visita in città, non dimenticarti di tenere in considerazione il periodo migliore. Non vorrai mica rovinare proprio la tua prima volta con un clima fastidioso?

La primavera e l’autunno sono i periodi migliori per visitare Napoli, poiché nei mesi che vanno da aprile a giugno e da settembre e novembre, il clima è tiepido, le attività sono aperte e non troverai il sovraffollamento dei mesi estivi o delle feste natalizie.

In inverno non fa freddissimo, tuttavia potresti ritrovarti a far fronte a giornate di pioggia, che potrebbero crearti disagio negli spostamenti, oppure alla chiusura anticipata degli orari di visita di alcuni luoghi.

Leggi Anche  Cosa vedere a Pompei: gli scavi e la città

Ricorda che in estate avrai a disposizione sicuramente più ore di luce, tuttavia fa molto caldo e le file sono più lunghe, anche solo per mangiare una semplice pizza.

Dopo aver scelto il periodo migliore per il tuo viaggio, dovrai avere un’idea di cosa vedere a Napoli nei giorni a tua disposizione.

Ecco una panoramica delle zone principali, molto utile per orientarti in città:

  • Centro storico: la zona più antica, quella dove si trovano la maggior parte dei monumenti e luoghi di interesse della città;
  • Rione Sanità, un quartiere folkloristico, da visitare se vuoi immergerti nella vera vita napoletana. Per visitare i luoghi salienti prenota una visita con una guida specializzata;
  • Chiaia, la zona elegante della città, dove trovare negozi alla moda e raggiungere, passeggiando, il meraviglioso lungomare;
  • Vomero, altra zona elegante, ma collinare, da raggiungere comodamente con la metro. Strade ed edifici sono in stile liberty e puoi arrivare fino al Castel Sant’Elmo e alla Certosa di San Martino per una vista spettacolare di Napoli dall’alto;
  • Posillipo è il quartiere collinare più lussuoso, affacciato su Marechiaro. Troverai qui anche l’Area Marina Protetta e il Parco sommerso della Gaiola;
  • Area Flegrea, è la zona della quale si parla meno, nella zona ovest della città. Offre attività termali, potrai visitare la Solfatara, passeggiare accanto al mare e mangiare in uno dei tanti ristoranti di pesce.

Una volta capite le zone principali, puoi dare un’occhiata al nostro articolo cosa fare a Napoli per vivere appieno la città, così da scoprire e realizzare il tuo itinerario perfetto.

Passiamo adesso alle cose da evitare durante la tua prima visita, così da essere pronto ad ogni evenienza.

Leggi Anche  Cosa fare a Napoli per vivere appieno la città

Alcune saranno dritte da seguire in ogni grande città, quindi forse potranno sembrarti banali.

Cosa NON fare a Napoli alla tua prima visita: errori da evitare

Il primo consiglio lo abbiamo già accennato quando ti abbiamo elencato le zone di Napoli, visita il Rione Sanità e i Quartieri Spagnoli con una guida specializzata, che potrà darti una mano a districarti tra i vicoli, riconoscendo monumenti e luoghi di interesse più affascinanti da vedere.

Questi due quartieri sono davvero grandi e pieni di vicoletti, quindi una guida potrà aiutarti ad ottimizzare i tempi e non saltare punti significativi.

Non vorrai mica perderti ad esempio il monumentale Palazzo dello Spagnolo, nel Rione Sanità, set di tantissimi film?

Quando arrivi in città con l’aereo o il treno, cerca lo stazionamento dei taxi che trovi proprio fuori la stazione o l’aeroporto, con le auto ben identificate.

Come in ogni metropoli, anche a Napoli si trovano zone meno raccomandate, stradine più isolate, personaggi da evitare; il nostro consiglio è di evitare di inoltrarsi in questi luoghi se non sei accompagnato da una guida o da una persona del posto.

Un altro consiglio che sentiamo di darti è di mettere un attimo da parte la cucina esotica o i fast food, puntando sui piatti della tradizione locale.  A questo proposito, ti consigliamo di leggere il nostro articolo su dove mangiare a Napoli.

La pizza più buona la trovi nelle pizzerie del centro storico, e il caffè, spesso, è servito già zuccherato, quindi se lo volessi amaro, chiedilo in anticipo.

Se lo prendi al bancone, lascia 20 centesimi di mancia al barista, è un modo carino per ringraziarlo; se sei seduto al tavolino, non affannarti a pagare appena arriva la consumazione, poiché a Napoli di solito si paga prima di andar via.

Leggi Anche  Come visitare Napoli sotterranea

Non acquistare pacchi di pasta multicolore dalle forme ambigue, nessun napoletano la mangia, sono solo souvenir per turisti.

Un consiglio doveroso riguarda il calcio: non metterti a discutere sul Napoli, perché ne possono parlar male solo i napoletani.

Se tifi Juve, non dirlo a nessuno!

Alloggia da noi!

Ultimo suggerimento, ma non per importanza: non alloggiare in un posto che non conosci.

Vieni da Napoliving, dove ti accoglieremo come se fossi a casa tua e ti daremo tutte le indicazioni necessarie per una visita a Napoli serena e indimenticabile.

Ti aspettiamo!