Napoli è arte, storia e cultura e durante il tuo soggiorno in città, avrai solo l’imbarazzo della scelta su cosa vedere e cosa fare, in base ai giorni a disposizione.

Da maggio a settembre, è anche una città dove poter andare a mare, per rilassarsi al sole e godersi delle pause di relax tra una visita culturale e l’altra.

In questo articolo, ti suggeriremo dove andare al mare a Napoli, escludendo le rinomate isole di Capri, Ischia, Procida e la Costiera Amalfitana, delle quali ti abbiamo parlato in altri articoli del blog.

Ti racconteremo dei luoghi preferiti dai napoletani dove fare il bagno e poco conosciuti dai turisti, che meritano di essere scoperti.

Dalla collina di Posillipo alle spiagge di Miseno, tra panorami spettacolari e il Vesuvio a farti compagnia, troverai delle spiagge tutte da vivere.

1. Bagno Elena 

All’inizio di via Posillipo, nel 1840, fu costruito il primo stabilimento balneare di Napoli: il Bagno Elena.

Famosissimo per la sua spiaggia vulcanica e per la posizione privilegiata tra l’edificio storico seicentesco del Palazzo Donn’Anna e la torretta d’avvistamento del Palazzo Guercio.

Negli anni è stato il luogo preferito da artisti e intellettuali, come Eduardo De Filippo, Totò, Wagner e Oscar Wilde.

Lo stabilimento è composto da un pontile centrale adibito a solarium, una spiaggia grande e una spiaggetta più piccola, adatta alle esigenze delle famiglie con bimbi piccoli, un beach bar e un ristorante.

Leggi Anche  Come raggiungere Ischia da Napoli

Il Bagno Elena è aperto e, nel rispetto delle nuove normative, puoi acquistare i biglietti online sul loro sito.

2. Bagno Sirena

Dove andare al mare a Napoli: Bagno Sirena Napoli

Sull’altro versante del Palazzo Donn’Anna, troverai l’altro stabilimento balneare molto conosciuto in città: il Bagno Sirena.

Fondato nel 1850, è un’oasi di relax ideale per allontanare lo stress, cullati dal rumore del mare.

Il lido conta circa 500 lettini affacciati sul Golfo con vista Vesuvio e anche se la zona non è economica, è una di quelle esperienze che vale la pena godersi almeno una volta a Napoli.

Per accedere allo stabilimento, bisogna attraversare la strada, passando tra le storiche case di Posillipo.

Ti consigliamo di restare fino al tramonto per ammirare la magia del sole che abbraccia il mare.

Per informazioni sulle normative Covid-19 e prenotazioni, ti rimandiamo al sito del Bagno Sirena.

Foto Credits: https://www.geobeachbagnosirena.com/

3. Riva Fiorita 

Da anni, va in onda su Rai 3 la soap “Un Posto al Sole”, che ha reso famosa la splendida Villa Volpicelli, location di Palazzo Palladini.

Altro palazzo storico molto famoso a Posillipo è Villa Rosebery, residenza estiva del presidente della Repubblica.

Incastonata come un diamante tra questi imponenti edifici, troverai una delle spiagge più belle della zona: Riva Fiorita.

Un luogo tanto bello quanto prezioso, al quale è possibile accedere solo a piedi, attraverso la discesa di Via Ferdinando Russo oppure via mare con la barca.

Spesso, questa zona è conosciuta per lo storico ristorante di “Giuseppone a Mare”, che si trova qui dal 1889 e serve specialità di pesce vista Vesuvio.

4. Baia della Rocce Verdi

Baia della Rocce Verdi mare napoli

Restiamo ancora in zona Posillipo, nel complesso balneare fiore all’occhiello di Villa Fattorusso: Baia delle Rocce Verdi.

Leggi Anche  Come arrivare dall’aeroporto di Napoli al centro città

Lo stabilimento è situato su una struttura tufacea e ti regalerà momenti di relax indimenticabili: potrai rilassarti in riva al mare oppure fare il bagno in una delle due piscine di acqua di mare (una per gli adulti e una per i bambini).

Potrai prendere il sole, ammirando una vista mozzafiato sul Golfo di Napoli, Capri e la Penisola Sorrentina.

La prenotazione è obbligatoria e potrai trovare tutte le informazioni sul sito.

Foto Credits: https://www.villafattorusso.it/

5. Scogliera di Marechiaro

Un altro posto preferito dai napoletani per godersi il sole e il mare è ‘O Scuglione e’ Marechiare – la scogliera di Marechiaro.

Simbolo della Dolce Vita degli anni ’60, ancora oggi potrai respirare l’atmosfera unica del piccolo borgo di pescatori.

Lo Scoglione è raggiungibile da Calata Ponticello o in barca, grazie agli storici barcaioli di Marechiaro ed è possibile prenotare anche le escursioni al Parco Sommerso della Gaiola.

L’acqua è tra le più incontaminate della zona, con un panorama spettacolare del Vesuvio, della Penisola Sorrentina e di Capri.

La scogliera è libera e possono essere portati ombrelloni, sdraio e pranzo al sacco, anche se nei dintorni ci sono ristoranti e localini deliziosi.

Accanto, troverai il Lido Marechiaro, dove potrai prenotare i lettini sistemati sul pontile.

6. Parco Sommerso della Gaiola

parco sommerso della gaiola mare napoli

Il Parco Sommerso della Gaiola è un luogo incantevole, un’area marina protetta, dove fare immersioni subacquee, snorkeling e visite guidate al Parco Archeologico del Pausilypon.

La spiaggia è raggiungibile a piedi anche dal Parco Virgiliano attraverso una rampa di scale.

Un posto suggestivo, un’oasi incontaminata con acque limpide e accesso libero fino al raggiungimento di un limite massimo di persone.

Leggi Anche  Come visitare il Monastero di Santa Chiara e il suo Chiostro Maiolicato

Per le normative di sicurezza Covid-19, la spiaggia verrà riaperta dal 1 luglio su due turni 8-13 e 14-18 e un’ora di intervallo per la sanificazione. 

I due turni saranno da 75 ingressi solo con prenotazione sul sito del CSI Gaiola.

Di Gianfranco Vitolo – https://www.flickr.com/photos/gianfrancovitolo/38093975581/, CC BY 2.0, Collegamento

7. Le spiagge di Miseno e Miliscola

Le spiagge di Miseno e Miliscola sono la soluzione migliore se ami la sabbia fine e gli stabilimenti balneari attrezzati e, oltre che con l’auto, sono raggiungibili con una Conclusioni

Allora, sei pronto a goderti spiagge e mare a Napoli?

Per la tua vacanza in città, noi ti aspettiamo per accoglierti nelle camere di Napoliving e offrirti tutte le informazioni delle quali avrai bisogno!


Photo by carlos hevia on Unsplash