La Costiera Amalfitana è uno dei tratti di costa più belli d’Italia, considerata Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1997, grazie alle sue bellezze paesaggistiche, storiche e architettoniche.

Hai prenotato una camera da Napoliving e vuoi recarti a visitare la Costiera Amalfitana? Questo è l’articolo che fa per te!

Una guida agli itinerari più belli, perché oltre alle famosissime città di Amalfi e Positano, troverai incantevoli e pittoreschi borghi, spiagge e calette di cui innamorarti.

Luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato e dove ti faranno compagnia il rumore del mare, i profumi mediterranei e dell’ottimo cibo.

La Costiera Amalfitana è il posto ideale per qualsiasi esigenza: una vacanza in famiglia, per gli amanti dello sport (del trekking in particolare), per chi cerca il relax e benessere.

Come arrivare in Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana si estende per un tratto di costa di circa 55 km, a sud della penisola sorrentina e a nord della costiera cilentana, le cui località sono collegate dalla Statale Panoramica 163.

La zona comprende 16 comuni in provincia di Salerno, tutti da scoprire, che comprendono Positano, Praiano, Furore, Conca dei marini, Amalfi, Scala, Ravello, Atrani, Cava de’ Tirreni, Minori, Tramonti, Maiori, Cetara, Raito, Sant’Egidio del Monte Albino e Vietri sul Mare

Puoi raggiungere la Costiera Amalfitana in auto partendo da Napoli e raggiungendo Amalfi – o le altre località della costiera – prendendo prima la A3 e poi la SS 163.

In autobus da Napoli, dovrai raggiungere Varco Immacolatella, il capolinea degli autobus a pochi passi da Napoliving, dove potrai prendere un autobus SITA fino ad Amalfi.

Leggi Anche  Acquario Anton Dohrn: un pezzo di storia della città

Durante il periodo estivo, puoi arrivare in Costiera Amalfitana via mare, grazie a traghetti e aliscafi che partono dal Molo Beverello per raggiungere Amalfi.

Cosa vedere in Costiera Amalfitana

Dopo una visita ad Amalfi e Positano, famose in tutto il mondo, dedica un po’ di tempo al paesino di Atrani.

Un borgo di pescatori arroccato a strapiombo sul mare e ancora poco conosciuto dalle caotiche rotte turistiche.

Merita una visita la Chiesa di San Salvatore, luogo in cui avveniva l’incoronazione dei Dogi al tempo della Repubblica Amalfitana.

Anche la Grotta di Masaniello e la Grotta dei Santi ti lasceranno una sensazione di benessere.

Un altro posto poco turistico è Cetara, dove è bello fare una passeggiata per le sue stradine, ma ti consigliamo di fermarti soprattutto per assaggiare la sua famosa colatura di alici.

Raggiungendo Conca dei Marini, potrai visitare la Grotta dello Smeraldo, immersa nella sua baia, senza dimenticare di fare una sosta per un bagno a Fiordo di Furore, una delle più belle spiagge della Campania

Una volta arrivato a Ravello, potrai ammirare un panorama mozzafiato dalla splendida terrazza sul mare di Villa Rufolo, palazzo storico con un giardino incantevole.

Itinerario migliore

L’itinerario migliore della Costiera Amalfitana è sicuramente quello da fare in auto, al proprio ritmo.

Percorrendo tutta la statale da Positano a Vietri sul Mare, avrai la possibilità di fermarti a visitare ogni paese della Costiera Amalfitana, anche quelli più interni come Scala, il borgo più antico della costa.

Arrivato a Vietri sul Mare, famosa per le sue ceramiche, potrai dedicare del tempo ad un itinerario tra botteghe e laboratori artigianali.

Leggi Anche  Street Art a Napoli: opere da non perdere

Itinerari a piedi: dove fare trekking

Per gli amanti del trekking e delle lunghe passeggiate, la Costiera Amalfitana regala tantissimi itinerari a piedi immersi in una natura incontaminata.

Uno dei più belli è sicuramente il Sentiero degli Dei che parte da Agerola e arriva a Positano, del quale vi abbiamo raccontato in questo nostro articolo.

Ma non è l’unico, poiché anche il percorso che da Agerola conduce al Fiordo di Furore è assolutamente indimenticabile.

Inizia dal belvedere Fausto Coppi di Agerola per raggiungere la spiaggia del Fiordo di Furore, raggiungibile nel tratto finale da una scalinata abbastanza ripida. Fai attenzione!

Un itinerario a bassa difficoltà è quello che da Ravello arriva fino ad Atrani percorrendo la Valle del Dragone.

Ultimo, ma non per bellezza, il Sentiero dei Limoni che collega Maiori e Minori, passando per il villaggio di Torre, un piccolissimo borgo.

Le spiagge più belle

Indicare quale siano le spiagge più belle della Costiera Amalfitana è un’impresa quasi impossibile, poiché ognuna ha caratteristiche tipiche e atmosfere suggestive.

La maggior parte sono composte da ciottoli e facendo una selezione, possiamo incarti le spiagge migliori secondo noi:

  • Spiaggia del Duoglio ad Amalfi;
  • Spiaggia di Arienzo a Positano;
  • Baia di Erchie a Maiori;
  • Marina di Cetara;
  • Spiaggia di Castiglione a Ravello;
  • Fiordo di Furore a Furore;
  • La Crespella a Vietri sul Mare.

Il periodo migliore per visitare la Costiera Amalfitana è sicuramente da aprile a giugno, quando le temperature non sono troppo alte e non c’è molto affollamento.

Speriamo che le nostre informazioni ti siano d’aiuto per iniziare a pianificare le tappe per visitare la Costiera.

Noi ti aspettiamo per accoglierti nelle nostre stanze e darti tutte le dritte di cui hai bisogno per organizzare l’itinerario al meglio.