Il Sentiero degli Dei è un itinerario naturalistico a piedi all’interno della Costiera Amalfitana, lungo circa 9 km e assolutamente gratuito.

Parte da Agerola e termina a Nocelle, una frazione di Positano alle pendici del Monte Pertuso ed è uno dei luoghi con gli scorci più belli della Campania.

Un vero paradiso in terra, immerso in una natura incontaminata, tanto che Italo Calvino lo descrive così:

“Quella strada sospesa sul magico golfo delle “Sirene” solcato ancora oggi dalla memoria e dal mito”.

Sulle mattonelle in ceramica all’inizio del percorso troverai proprio questa frase a darti il benvenuto.

Hai prenotato una camera da noi di Napoliving e ti appassionano escursioni e trekking

Bene, questo articolo fa al caso tuo!

Troverai tutte le informazioni turistiche relative a questo percorso, che dura circa 7 ore, e i consigli su come affrontarlo al meglio per non perderti la spettacolarità dei panorami.

Sentiero degli Dei: passeggiare in una natura incontaminata

Il Sentiero degli Dei è chiamato così poiché in questo luogo la leggenda ha un fascino particolare.

Il mito racconta che le divinità greche passarono di qui per salvare Ulisse dalle Sirene, che erano sull’isola de Li Galli.

Che si tratti di una leggenda poco importa, perché il nome è adattissimo alla bellezza paradisiaca del luogo.

La macchia mediterranea è padrona incontrastata del paesaggio, insieme ai Monti Lattari che si tuffano nell’azzurro del mare della Costiera Amalfitana.

La presenza di interventi da parte dell’uomo è praticamente invisibile, se non per alcuni tratti dove sono state aggiunte barriere protettive e segnaletica.

Leggi Anche  Cristo Velato: un capolavoro nella Cappella Sansevero

Una vegetazione di lecci, corbezzoli, erica e rosmarino ti accompagneranno per tutto il percorso, mentre il panorama a picco sul mare ti permetterà di scorgere all’orizzonte anche l’Isola di Capri.

Come arrivare al Sentiero degli Dei

Il sentiero inizia da Bomerano, frazione da Agerola, raggiungibile da:

  • Napoli: autobus Sita 5080 dalla stazione centrale fino ad Agerola;
  • Amalfi: autobus della Sita fino alla fermata Bomerano;
  • Positano: bus fino ad Amalfi e poi, prendere l’autobus Amalfi/Agerola;
  • Sorrento: bus fino ad Amalfi, via Positano, e poi quello Amalfi/Agerola.

Con l’auto, dovrai raggiungere Bomerano e parcheggiare sulle strisce bianche nei pressi della piazzetta

In caso non ci fossero posti, è possibile parcheggiare l’auto in un parcheggio a pagamento nei pressi dello stadio, al costo di 5€ per tutta la giornata.

Da Napoliving, con l’auto devi imboccare l’autostrada A3 (indicata anche come E45 sulle mappe) e percorrerla fino all’uscita Castellammare di Stabia.

Proseguire in direzione Gragnano/Lettere/Agerola/Amalfi e immetterti sulla statale SS 366 in direzione Agerola.

Sentiero degli Dei: percorso, durata e lunghezza

Iniziamo parlando del sentiero e da dove iniziare a percorrerlo, perché non tutti sanno dell’esistenza di due percorsi da poter scegliere:

  • Sentiero degli Dei “alto”: inizia da Bomerano, una frazione di Agerola (633 di altezza) e termina a Santa Maria Del Castello, fra Vico Equense e Positano (670 di altezza). Presenta molti tratti in salita, per questo è un po’ più impegnativo;
  • Sentiero degli Dei “basso”: inizia sempre da Bomerano e arriva a Nocelle, frazione di Positano. Meno impegnativo e adatto a persone che non vogliono affaticarsi troppo.

Come abbiamo visto, entrambi i percorsi partono da Bomerano e terminano nella parte alta di Positano.

Leggi Anche  Escursioni a Capri: come vivere la natura dell’isola

Il sentiero basso, oltre ad essere più semplice, è più suggestivo, poiché attraversa luoghi affascinanti come la Grotta del Biscotto e Colle Serra.

L’intero percorso naturalistico è lungo circa 9 km tra andata e ritorno e sono previste circa 7 ore di cammino per andare e tornare.

Ovviamente dovrai considerare la tua andatura, perché se sei allenato potresti metterci anche meno.

L’itinerario ti stupirà con terrazze panoramiche, panchine immerse nel verde e scenari mozzafiato sui Faraglioni dell’isola di Capri, Punta Penna, l’isola Li Galli e i Monti Lattari.

Passerai anche per Vallone Porto, dove ammirerai un canyon meraviglioso.

Lungo il percorso troverai anche sorgenti di acqua fresca e potabile.

La Grotta Biscotto, “il Pistillo” e i Villaggi Rupestri

Come accennato, durante il percorso incontrerai dei luoghi suggestivi e degni di attenzione, come la Grotta del Biscotto, il Pistillo e i villaggi rupestri.

Poco dopo aver iniziato la passeggiata da Bomerano ti imbatterai nella Grotta del Biscotto, una cavità posta a 528 metri slm, dove ammirare un panorama meraviglioso su dirupi e precipizi.

A tal proposito, ti ricordiamo che se soffri di vertigini è consigliabile evitare il Sentiero degli Dei.

I villaggi rupestri, antichi insediamenti, si trovano subito dopo la grotta e la loro caratteristica principale è di essere stati scavati direttamente nella roccia.

Secondo alcune guide risalgono alle incursioni saracene e, a guardarli, sembrano proprio siano a picco sul mare, sospesi a mezz’aria.

Altro punto famoso del percorso è il Pistillo, uno sperone di roccia con alla base una irta guglia calcarea (denominata pistillo).

In questo posto incantevole, potrai fare delle foto ricordo indimenticabili.

Una volta giunto a Nocelle, potrai decidere se scendere utilizzando i 1500 gradini fino ad Arienzo (antica e unica via che in passato univa la frazione alla città) oppure se prendere il comodo bus navetta e arrivare a Positano.

Leggi Anche  I 7 Castelli di Napoli: quali sono e come visitarli

Se hai scelto di fare il sentiero nel periodo estivo, vale la pena fare altri 300 scalini per scendere alla spiaggia di Arienzo e concedersi un bagno rinfrescante.

Una volta arrivati a Positano è consigliabile raggiungere Amalfi e prendere una navetta per Bomerano, da dove sei partito.

Informazioni utili

A meno che tu non voglia prenotare un tour guidato e organizzato, ti ricordiamo che il percorso è gratuito.

Il nostro consiglio è di iniziare il percorso la mattina verso le 9, così da riuscire a completarlo entro le 16.

In questo modo, in estate avrai modo di percorrerlo in piena luce e in inverno non sarà buio rientrando.

Indossa scarpe da trekking o adatte a sentieri di montagna, quindi assicurati che la suola non sia scivolosa e porta con te uno zainetto con acqua e cibo.

Speriamo che le nostre informazioni ti siano utili per pianificare al meglio la tua passeggiata allo splendido Sentiero degli Dei.

Noi ti aspettiamo per accoglierti nelle nostre camere e offrirti tante altre idee per il tuo soggiorno a Napoli.