Limatola è un borgo in provincia di Benevento, situato ai piedi di una collina, dove sulla vetta sorge l’imponente Castello.

Conosciuto soprattutto per i Mercatini di Natale, è un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. 

Il Castello di Limatola fu costruito in una posizione strategica dai Normanni sui resti di una torre longobarda.

Nel Rinascimento, nonostante continuasse a mantenere le sue caratteristiche difensive, fu trasformata da architettura militare a dimora signorile.

Purtroppo, per molti anni, è stato abbandonato all’incuria, che lo aveva reso un luogo fantasma, finché nel 2010 degli interventi di restauro gli ridiedero vita, trasformandolo in un albergo ristorante.

Se hai prenotato una camera da noi di Napoliving e hai da trascorrere qualche giorno in più a Napoli, ti consigliamo di aggiungere al tuo itinerario una tappa al Castello di Limatola e al suo borgo.

Castello di Limatola: cenni storici

Il Castello di Limatola si trova tra il massiccio del Taburno, il monte Maggiore ed i monti Tifatini, in una posizione strategica e difensiva.

Sovrasta l’antico borgo medievale e il suo profilo è maestoso e imponente, ricordo dei fasti del passato.

Fu edificato dai Normanni sui resti di una torre Longobarda, tuttavia i primi interventi documentati risalgono all’epoca di Carlo I d’Angiò, nel 1277.

Mentre dal 1420, altri interventi architettonici sono dovuti ai Conti Della Ratta, feudatari di Limatola: ristrutturarono la cinta muraria più esterna e ampliarono alcuni ambienti sulle logge.

Nel Rinascimento, venne trasformato da struttura militare a dimora signorile, anche se alcune caratteristiche rimasero difensive, come la cinta muraria intervallata da torri e la scarpata fino all’altezza del cornicione.

Leggi Anche  Palazzo Mannajuolo e la sua scala elicoidale

Il Castello di Limatola è un luogo da scoprire per sorprendersi ad ammirare:

  • le decorazioni della Cappella; 
  • gli affreschi seicenteschi della foresteria con scene tratte dalla Gerusalemme Liberata;
  • gli affreschi settecenteschi del piano nobile con architetture  illusionistiche.

Dal 2010, grazie al processo di riqualificazione promosso dalla Famiglia Sgueglia, attuale proprietaria del Castello, è tornato ad essere un luogo di interesse storico, artistico e culturale.

Castello di Limatola: cosa vedere

Il Castello di Limatola è composto da ambienti suggestivi, dove continuano a rivivere secoli di storia.

Le sale interne e gli ambienti esterni sono capaci di rapire lo sguardo e regalare un ricordo indelebile:

  • Salone delle Feste: arricchito dagli affreschi di Antonio Marotta, un decoratore del Settecento. Rappresentano l’Allegoria della Fede e le Quattro Stagioni e furono voluti da Virginia Gambacorta;
  • Terrazza del Tolentino: detta anche Torre Alta, regala un panorama magico. Potrai ammirare la valle sottostante, solcata dal fiume Volturno tra il massiccio del Taburno, il monte Maggiore e i monti Tifatini;
  • Corte Alta: la dimora signorile si dispiega sulla Corte Interna, dove affacciano le camere, la piccola Chiesa e le vecchie cucine. Nella parte alta, capeggia un affresco della Madonna del Consiglio, del tardo Trecento;
  • Sala Museo Garibaldi: allestito nella prima stanza della Foresteria, è un museo unico, custode di una serie di immagini e cartine storiche della Battaglia del Volturno del 1860, che vide la vittoria dei Garibaldini;
  • Corte Bassa: nel Medioevo era il posto dove venivano ricevuti i nobili. Appena varcato il portone di ingresso, sulla sinistra si vede l’antica Ara del Procuratore Romano Tito Severino Vittore e di fronte l’immenso scalone;
  • Sala Canelli: nuova costruzione luminosa, intitolata ai proprietari precedenti alla famiglia Sgueglia. Nella decorazione delle volte mostra la rassegna storica iconografica degli stemmi di tutte le famiglie importanti del Castello di Limatola.
Leggi Anche  Piscina Mirabilis: perché e come visitarla

Castello di Limatola: visite guidate

Il Castello di Limatola, da Gennaio a Ottobre, offre delle visite guidate mirate rivolte a gruppi con minimo 25 persone.

Le proposte sono:

  • Visita guidata € 5,00 a persona;
  • Visita guidata più Aperitivo (coppetti di Friggitoria e Bon bon rustici, succo di frutta), € 10,00 a persona;
  • Visita guidata più Pranzo € 40,00 a persona.

Inoltre, il Castello di Limatola è a disposizione per visite guidate mirate ad attività didattiche con un’offerta indirizzata a docenti e studenti.

Per tutte le informazioni, puoi dare un’occhiata al sito ufficiale, cliccando qui.

Per arrivare al Castello di Limatola:

  • Auto: prendi Autostrada A1 Napoli-Roma, uscita Caserta Sud, direzione Benevento. Segui le indicazioni per Castel Morrone e attraversata questa cittadina sarai a Limatola;
  • Treno: dalla stazione centrale di Napoli prendi il treno per Caserta. Da qui partono i bus delle autolinee Damiano: consulta gli orari cliccando qui, ma poi telefona al numero ​​0823/481235 informazioni dettagliate.

Il Castello di Limatola è uno dei nostri consigli per le tue gite nei dintorni di Napoli.

Ti aspettiamo da Napoliving per darti tante nuove idee e proposte per il tuo itinerario di viaggio in Campania.